NON C’È POSTO

Standard

“L’occasione offerta dalla fortuna la virtù umana deve saper cogliere”.

Pioveva in quel parcheggio. E mentre il cielo si sfogava, in quel parcheggio c’era solo una macchina. Non che non ce ne fossero state di altre, ma quella era l’unica rimasta sotto la pioggia insistente. Ed era anche la più bella macchina che fosse mai stata in quel parcheggio.
La macchina non lasciò il parcheggio finché non smise di piovere e finalmente spuntò il sole. Ma ne passò di tempo, ah quanto!
E quando la macchina andò via era già troppo tardi. Sull’asfalto era infatti rimasto il segno di quella macchina, il posto che aveva occupato era l’unico di tutto il parcheggio che non era stato bagnato dalla pioggia. E non servì a nulla lo sforzo continuo dei raggi del sole, perché quell’asfalto era stato ormai segnato per sempre: nulla avrebbe potuto mai cancellare il segno di quell’automobile, nessun altra macchina avrebbe potuto coprire quel segno sull’asfalto tanto da nasconderne ogni traccia.
Quel parcheggio sapeva che la macchina sarebbe tornata, prima o poi, per fermarsi ancora sotto una nuova pioggia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...