Archivio mensile:settembre 2005

Standard

GMG2005

Annunci

Standard

Uno spicchio di luna. Tutto quello che si può dire di quella sera. Giornate ventose in piena estate. Felpe e freddo ad Agosto. Il mare agitato come l’Oceano. L’acqua gelida come quella del Nord. E poi la musica, il non poter dormire, i tanti caffé. Silenzio, c’è il vento che ha qualcosa da raccontare. Parla di vecchie storie. Vite di antenati che si intrecciano e partoriscono i giorni nostri, le nostre vite. Sofferenze che si tramandano con il sangue. Lunghi viaggi pieni di speranza e lunghi viaggi pieni di sorprese. Incontri. Parole identiche, suoni identici, storie identiche. Ma persone diverse. O sempre le stesse? È l’atteggiamento che cambia. È il modo di affrontare la vita che fa una persona felice. E Dio.

Una perla diversa dalle altre, ma sembrerà perfettamente uguale al resto. È la vita. Fino all’alba.

 

Correvano insieme per le strade, assorbendo tutto in quella primitiva maniera che avevano, e che più tardi diventò tanto più triste e ricettiva e vuota. Ma allora danzavano lungo le strade leggeri come piume, e io arroncavo loro appresso come ho fatto tutta la mia vita con la gente che mi interessa, perché per me l’unica gente possibile sono i pazzi, quelli che sono pazzi di vita, pazzi per parlare, pazzi per essere salvati, vogliosi di ogni cosa allo stesso tempo, quelli che mai sbagliano o dicono un luogo comune, ma bruciano, bruciano come favolosi fuochi artificiali color giallo che esplodono come ragni traverso le stelle  e nel mezzo si vede la luce azzurra dello scoppio centrale e tutti fanno “Ooohhh!”.

Jack Kerouak – Sulla Strada.